Presepe  Artistico  Poliscenico  di  Salice  Salentino  Italia

   S. S. Giovanni Paolo II       

       SCENARIO 3      

NASCITA DI GIOVANNI  IL BATTISTA

 Assistito da Maria

Aggiornato al 14 Febbraio 2015

(Ain-Karim - Colline di Giudea,  anno 7 a. C.  747 dalla fondazione di Roma)

Dal Vangelo secondo Luca (1, 56-58).

(). Maria rimase con Elisabetta circa tre mesi.  Poi ritornò a casa.      Giunse intanto per Elisabetta il tempo di partorire e diede alla luce un bambino.      I suoi parenti e i vicini di casa si rallegravano con lei perché avevano  sentito dire che il   Signore le aveva dato una grande prova della sua bontà...

Ambientazione  Scenica

La casa di Elisabetta e Zaccaria, nel villaggio collinare di Ain-Karim . Nel  portico della casa  si  vede  l'anziana  cugina  Elisabetta  distesa  su  un  letto con  in  braccia  il  figlioletto Giovanni che poppa; dietro di Lei,   la cugina Maria,  in ginocchio, che  l'assiste con  dei  pannolini bianchi in mano. Anna, l'anziana   madre di Maria, è nell'ingresso di casa,  con un cofanetto  di stoffe.     Nei dintorni, in un campo coltivato, Zaccaria, il marito di Elisabetta, zappa la terra; al pozzo vi è un'ancella che attinge acqua. Da una finestra di casa si intravede il volto di un'ancella.

(Vedi anche 2 ° Episodio dell'Infanzia : "Visitazione di Maria alla cugina Elisabetta ".)

Galleria Fotografica

Casa di Zaccaria. Elisabetta è distesa con Giovannino che poppa.

Volto di Sant'Anna, madre della Madonna.

Ancella alla finestra

Ancella al pozzo

Casa di Elisabetta e Zaccaria

Zaccaria.

La sorgente della Vigna (in ebraico Ain Karim)

 

Volto di Zaccaria.

Sant'Anna con un bauletto di stoffe